sabato, 24 ottobre 2020 ore 16:29 - Buon Pomeriggio.
huges.it
Stampa Utente sconosciuto (Accedi). Non sei ancora registrato? (Registrati).
Un angolo dedicato a film, fumetti e libri

Recensioni

Un angolo dedicato a film, fumetti e libri

recensioni

Io uccido... - 1° romanzo di Giorgio Faletti

Una voce misteriosa alla radio fa tremare Montecarlo

Io uccido...

Il primo romanzo di Giorgio Faletti

21/03/2006 - master

Una voce misteriosa irrompe sulle frequenze di Radio Monte Carlo durante una nota trasmissione serale condotta dall'accattivante conduttore Jean Loup Verdier. La telefonata delirante si chiude con un'inquietante "Io uccido..." sulle note della colonna sonora di un vecchio film. Solo la mattina seguente si scoprirà che non si trattava di un semplice scherzo di cattivo gusto: un pilota di formula uno e la sua compagna vengono ritrovati morti e orrendamente mutilati sulla popria barca.

Per le scintillanti vie del Principato di Monaco l'ombra feroce di un killer spietato si aggira beffandosi della Sûreté Publique . La polizia locale è sotto pressione, il caso va risolto al più presto, è a rischio il buon nome e la reputazione da Isola Felice del Principato. Il commissario della Sûreté Nicolas Hulot incaricato delle indagini è disperato, gli inquirenti brancolano nel buio. L'unico conforto per Hulot è l'aiuto del suo amico Frank Ottobre, agente FBI in congedo temporaneo di origini italiane, che si è ritirato dall'azione a seguito della morte della moglie.

Hulot e Ottobre mettono sotto stretta sorveglianza gli uffici di Radio Monte Carlo, ma le telefonate sembrano arrivare dal nulla e l'abilità di quello che la stampa ha subito chiamato "Nessuno" lo rendeva evanescente come un fantasma agli occhi della polizia monegasca. A complicare la situazione arriva anche Nathan Parker, influente generale dell'esercito americano e padre di una delle prime vittime, seguito dalla sua guardia del corpo Ryan Mosse e disposto a tutto pur di mettere le mani sul carnefice di sua figlia...

"Buona la prima" , si può esclamare sfogliando l'ultima pagina del primo libro scritto da Giorgio Faletti. "Io uccido..." è un thriller del filone tipicamente a stelle e strisce , con tanto di serial killer freddo e spietato, abilmente inserito nell'atmosfera mediterranea e patinata del Principato di Monaco. Un libro capace di mantenere alta l'attenzione del lettore dalla prima all'ultima pagina attraverso le intrigate, ma ben costruite, indagini di Frank Ottobre. Un giallo da "manuale" con personaggi ben caratterizzati, anche se in alcuni punti estremamente stereotipizzati, come il classico "ex agente del FBI segnato da un evento tragico" o il "serial killer dalla lucida follia", che evoca alla mente "colleghi celebri" come Hannibal Lecter . Il libro resta abbassionante grazie al sapiente intercalare di azione e ricordi, che sembrano preannunciare una futura trasposizione cinematografica.

Giorgio Faletti è nato ad Asti il 25 Novembre 1950. Dopo una laurea in Giurisprudenza si avvicina al mondo del cabaret approdando quasi immediatamente al Derby Club di Milano, dove si sono formati altri noti attori comici, come Abatantuono, Teocoli, Boldi, Rossi. Nel 1982 arriva in TV al fianco di Raffaella Carrà in "Pronto Raffaella" e nel 1985 approda al "Drive in" di Italia 1 nel quale da vita a popolari personaggi. Successo confermato a "Emilio", al fianco di Buzzurro e Gaspare. E' di nuovo alla RAI nel 1990 per "Fantastico", mentre continua la sua attività di autore per altri comici. A seguito di un'operazione al ginocchio che lo costringe per qualche tempo all'immobilità si cimenta come autore di brani musicali, scrivendo canzoni che vengono poi incise da Mina, Fiordaliso, Gigliola Cinguetti, Angelo Branduardi. Al Festival di Sanremo 1994 si classifica secondo col brano "Signor Tenente", ricevendo in seguito anche vari riconoscimenti da parte della critica musicale specializzata. Ha inciso 4 album da cantante e "Io uccido" è il suo primo romanzo.

21/03/2006 - master


Riceca avanzata

© 2001-2006 - HUGES.IT Edito da Giacalone Ugo