mercoledì, 22 settembre 2021 ore 1:52 - Buona Notte.
huges.it
Stampa Utente sconosciuto (Accedi). Non sei ancora registrato? (Registrati).
Tutto il calcio italiano su huges.it

Calcio

Tutto il calcio italiano su huges.it

sport - calcio

A segno: Corini, Terzilli e Makinwa per il Palermo e doppietta di Cruz perl l'Inter

Inter affonda a Palermo

I rosa-nero superano 3-2 i nero-azzurri al Barbera

10/09/2005 - master

I tifosi rosa-nero ammirano la corazzata di Del Neri affondare un impalpabile Inter. I risultato è di 3-2 per il Palermo, ma il risultato poteva essere ancora migliore per i siciliani. Nel primo tempo il Palermo domina e nella prima mezz'ora della ripresa affonda la squadra di Mancini, che si sveglia troppo tardi. I nerazzurri saranno subito chiamati al riscatto contro l'Artmedia martedì in Champions. Il Palermo invece giovedì affronterà sulle ali dell'entusiasmo l'impegno europeo di Uefa contro i ciprioti dell'Anorthosis.

Palermo in formazione tipo: con il solo Santoni al posto dell'infortunato Guardalben. Mancini invece prova la coppia centrale Veron + Pizarro, lasciando in panchina Figo e Stankovic, a cui viene preferito il ristabilito Kily Gonzalez.

Nel primo tempo Corini ispira la manovra del Palermo, mentre Barone è insuperabile in mezzo al campo. Ma sono soprattutto le fasce fanno la differenza: sulla sinistra il binario Grosso-Bonanni stravince il confronto con i dirimpettai Ze Maria-Veron, sulla destra Santana tiene in apprensione Favalli, impedendogli gli inserimenti offensivi. Makinwa e Caracciolo si scambiano continuamente posizione, con il nigeriano che svaria su tutto il fronte d'attacco creando spesso superiorità numerica sugli esterni. Il gol arriva al 20' grazie ad una pennellata su punizione del capitano Corini. Un capolavoro balistico che si infila sotto la traversa, Julio Cesar proprio non ci può arrivare.

L'Inter soffre. Parecchio. Adriano e Martins ogni tanto riescono a pungere, ma si tratta di spunti isolati ed estemporanei, frutto più di azioni personali che di manovre corali. Dopo aver subito il gol rischia di affondare, e si sveglia solo nel finale di frazione, non rendendosi pericolosa più di tanto, ma perlomeno dimostrando volontà di reazione.
Il colpo da k.o. del Palermo arriva nei primi minuti della ripresa. In 5' i rosanero sfiorano per tre volte il radoppio con Makinwa, Caracciolo e Zaccardo: Julio Cesar e la traversa dicono di no alla "Del Neri band".

Poi, su angolo di di Corini, Zaccardo sale in quota e la sua zuccata fulmina Julio Cesar per l'inevitabile 2-0. L'Inter risponde con l'ingresso di Figo, positivo, ma non ancora al top della forma. E poi il portoghese entra al posto di Kily Gonzalez, un altro esterno, per cui la manovra nerazzurra rimane comunque congestionata al centro, anche se Veron si sposta verso sinistra. L'Inter prova qualche folata offensiva, più con foga che con ordine. E allora il gol lo trova ancora il Palermo: Santana, spostato a sinistra, si inventa una serpentina che lascia sul posto Ze Maria: sul suo cross Makinwa (proprio lui, che durante il mercato era stato ad un passo dall'Inter), liberissimo, firma il 3-0. Gara chiusa, anche se nel finale l'Inter finalmente mostra tutta la sua qualità e va due volte a bersaglio con il nuovo entrato Cruz. Ma non basta, la festa è tutta per il Palermo.

10/09/2005 - master


Riceca avanzata

© 2001-2006 - HUGES.IT Edito da Giacalone Ugo